domenica 27 marzo 2011

VAMPIRELLA


Illustrazione di Vampirella.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma l'Hulk che hai pubblicato il 10 agosto, quello rosso che scende dal cielo con alle spalle un bombardiere.....beh quello mi sembra l'immagine speculare di una tavola di Ed Mc Guinnes con colori di Mikel Janin.....ma proprio l'immagine speculare èhhh!?!?!?
Lo stesso bombardiere, le stesse nuvole, la stessa posizione, solo come se fosse allo specchio.....ah no una cosa diversa c'è, anzi 2:La testa di Hulk è leggermente piu piccola e la posizione del sole è leggermente diversa......oh ma magari mi sbaglio....o magari è lui ad averla fatta come la tua!!!!uhmmmmmmm......sarà..........uhmmmmm sarà,sarà!!!!

Claudio Cerri ha detto...

Ciao Beppe, è da tanto che non ci si sente! Ho visto che in Spartaco hai trovato un ottimo collaboratore! Non potevi fare scelta migliore è davvero bravo, a presto!

IL beppe ha detto...

grazie anonimo per esser passato di qui,sei la vera dimostrazione che purtroppo la gente in questo periodo sta davvero male,che esiste tanta invidia arroganza maleducazione ed ignoranza,tra l'altro pure senza palle perchè non ti firmi,questo volta senza nemmeno uno dei tuoi tanti nomi fittizzi.

IL beppe ha detto...

Ciao Claudio!è vero,dovremo sentirci un giorno di questi,ho giusto una cosa da proporti se sei interessato!!!
Si,Spartaco è davvero un gran collaboratore,molto talentuoso e professionale.Sai bene quanto apprezzo il tuo modo di lavorare,quindi queste tue parole per me sono preziose.!
grazie a presto!!!!

Beppe

Claudio Cerri ha detto...

Quando hai tempo, contattami via mail Beppe, ascolto volentieri cio' ce hai da propormi!

Anonimo ha detto...

Invidia, bella parola usata da una persona che copia disegni altrui,ignoranza ancora di piu dato che qualcuno usa disegni di altri spacciandoli per propri, arroganza poi non ne parliamo usare cose di altri in diverse occasioni e non essere tanto onesti da ammetterlo quando viene fatto notare è simbolo di un altissimo tasso di arroganza!!!!
Maleducazione è la parola che piu si addice invece ad un "disegnatore professionista" come è qualcuno!!!!!
Fammi il favore ammetti almeno di aver copiato "qualche" disegno facendo credere che fosse tuo e io sono pronto a chiederti scusa.

P.S. prima di capitare ieri sul tuo blog non sapevo nemmeno che te fossi, quindi se oltre a me anche altre persone ti hanno fatto notare certe cose forse mi viene da credere che sei te a dover chiedere scusa........regolati te

IL beppe ha detto...

Caro anonimo,vedo che ancora adesso non hai il coraggio di firmarti.
ti risponderò proprio perchè vedo che non sai nemmeno di cosa stai parlando.Quelle sono tavole di prova che ho fatto per la Marvel un anno fa,su sceneggiatura.non posso disegnare una tavola diversamente da come è descritta.
Poi se tu vuoi vedere a tutti i costi che quella immagine è copiata,o addirittura che è speculare alla tavola del grande ED MC GUINNES,è evidente che proprio non sai quello che stai dicendo,e che hai qualche problema di qualsiasi natura che a me non interessa,probabilmente sei uno dei tanti ragazzi della scuola del fumetto che mi fa vedere il suo book e gli da fastidio quello che gli dico.Mi è capitato di copiare delle soluzioni da altri disegnatori,oppure di ispirarmi ad atmosfere di altri artisti,ma non ho mai copiato o ricalcato sequenze,sopratutto durante un test richiesto dalla casa editrice,che tu ci creda o no,io la tavola di MC GUINNES l'ho vista dopo che ho disegnato la mia,infatti se tu noti,ci sono altre 4 tavole della stessa sequenza che centrano davvero poco con il lavoro di MC GUINNES.
A me delle tue scuse non mi importa nulla,io a te non devo niente.Per me il discorso è chiuso.

spartaco lombardo ha detto...

Le critiche "anonime" mi ricordano molto quelle situazioni sceniche in cui, al buio, il predatore dà la caccia alla sua vittima dotato di occhiali ad infrarossi.
Probabilmente molto divertente ma sicuramente privo di stile.
Il problema è che, e al di là del "merito " reale di una questione, il valore di una tesi è convalidato anche dal valore dell'identità di chi la espone.